Torna alla descrizione M/N Gino Cucco

Vantaggi nell’uso della M/N draga Gino Cucco nelle operazioni di ripascimento

I vantaggi nell’uso della draga impiegata nelle operazioni di dragaggio e di refluimento lungo i tratti litoranei sono:

  • La draga si muove liberamente entro i limiti del sito di prelievo, senza esser vincolata a dover rimanere in una posizione fissa;
  • Il materiale dragato viene caricato nella tramoggia a tenuta stagna, evitando quindi l’impiego di bettoline ausiliarie;
  • Il materiale dragato viene refluito a terra direttamente dalla draga per mezzo di condotte di refluimento, senza doversi appoggiare a stazioni marittime accessorie;
  • La draga è dotata di un proprio sistema di propulsione che le conferisce la capacità di poter lavorare in qualsiasi area senza l’assistenza di rimorchiatori;
  • La draga è accessoriata con un sistema di posizionamento DGPS in grado di tracciare con precisione le rotte di dragaggio all’interno dell’area di prelievo;
  • Il materiale, aspirato dalla testa dragante e successivamente riversato nella tramoggia, subisce un processo di “washing”, durante il quale perde gran parte della frazione fine, che per sospensione fuoriesce attraverso degli sfioratori laterali (overflow system);
  • Il materiale refluito sulla spiaggia attraverso condotte sottomarine, subisce un ulteriore processo di “washing”, aumentando dunque il pregio della granulometria del materiale refluito;
  • La condotta di refluimento, nella parte terminale, è dotata di un diffusore a becco d’anatra che permette di distribuire più omogeneamente la miscela, rispetto alla fuoriuscita diretta dalla condotta;
  • La draga riesce a prelevare strati di materiale dal fondo con precisione, consentendo dunque di soddisfare le specifiche tecniche del lavoro di ripascimento previsto.